...che non lascerai finisca la primavera

 

Il Cantiere teatrale quest'anno è diventato multiculturale: "UN MONDO APERTO" è il programma di formazione per la scena e alla cittadinanza attiva realizzato dall'Istituto I.S.I.S. Michelangelo Buonarroti di Monfalcone, che da anni porta avanti una fiorente attività teatrale. Il Buonarroti è stato, infatti, protagonista negli ultimi tre anni, assieme ad altri Istituti della Provincia di Gorizia, del Cantiere teatrale studentesco, l'atelier di formazione teatrale realizzato dall'Associazione culturale Fierascena, dopo aver partecipato al Palio teatrale studentesco negli anni precedenti; e proprio in collaborazione con Fierascena organizza quest'anno come Capofila di progetto "UN MONDO APERTO - Cantiere teatrale multiculturale".

La particolarità dell'Iniziativa di quest'anno è stata quella di mettere insieme gli studenti dell'Istituto di Monfalcone, i ragazzi della Gimnazija Nova Gorica e i giovani accolti nella Comunità per minori non accompagnati San Luigi di Gorizia: un cantiere multiculturale che, attraverso il teatro, ha permesso ai partecipanti provenienti da culture differenti di incontrarsi e confrontarsi. Pakistan, Afghanistan, Albania, Kosovo, Ghana sono alcuni dei paesi da cui provengono i ragazzi accolti all' Istituto Salesiano San Luigi di Gorizia che hanno partecipato al progetto. Obiettivo: realizzare uno spettacolo teatrale, andato in scena il giorno 15 maggio alle ore 21.00 al Kulturni Dom di via Brass a Gorizia, con ingresso libero per tutta la cittadinanza.

Un bella sfida alla quale il coordinatore, prof. Massimo Soranzio, ha iniziato a lavorare da dicembre 2018 riunendo il gruppo dei collaboratori che avrebbero poi seguito i ragazzi. Il programma è entrato nel vivo a gennaio 2019, quando i tre gruppi coinvolti hanno cominciato a lavorare separatamente su un'idea comune per creare le scene dello spettacolo. Ogni gruppo è stato infatti seguito da un professionista: con i giovani del Buonarroti ha lavorato Gioele Peressini, esperto di teatro contemporaneo, ricercatore teatrale e regista; i ragazzi dell'Istituto San Luigi sono stati seguiti da Elisa Menon, esperta di Teatro sociale e di Comunità che da anni opera nel campo dell'intercultura; gli studenti della Gimnazija hanno lavorato sotto la guida della prof. Vlasta Lukman, insegnante di italiano e referente per le attività teatrali transfrontaliere (questo è il terzo lavoro che le scuole di Monfalcone e Nova Gorica realizzano insieme).

Ad una prima fase di lavoro indipendente sono poi seguiti degli incontri con tutto il gruppo dei giovani partecipanti durante i quali le varie scene sono state unite in uno spettacolo dal titolo "...che non lascerai finisca la primavera".

«...che non lascerai finisca la primavera» è un verso inciso sul suo taccuino da Zaher, ragazzo afghano morto a Mestre dopo aver viaggiato legato sotto a un tir. Un’invocazione a Dio nella speranza che, nonostante tutto e tutti, ci rimanga un fondamento umano di vita.

Raccontiamo la storia di una, di tutte le persone che quotidianamente ci passano accanto, senza trovare il coraggio di incrociare lo sguardo. L’ideale viaggio di una persona che, nonostante la diffidenza, gli incubi e gli sguardi biechi, non smette di credere nella bontà degli uomini.

Il progetto, nella sua formula di percorso di laboratorio multiculturale con esito finale, vuole trasmettere ai ragazzi competenze connesse alla cittadinanza attiva, strumenti utili alla lettura di un mondo le cui geografie sono in continuo cambiamento, abilità comunicative e di relazione ma non solo, con questa iniziativa viene offerta ai giovani la possibilità di incontrarsi sul terreno protetto e stimolante del Teatro per provare a riflettere insieme e a fare insieme per condividere poi il frutto del proprio lavoro con tutta la Comunità.

 

UN MONDO APERTO // CANTIERE TEATRALE MULTICULTURALE

Un progetto realizzato con il sostegno della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia e del Comune di Monfalcone

in collaborazione con:

Gimnazija Nova Gorica

Fierascena Associazione culturale

La Viarte Onlus

Gli interpreti:

ISIS Michelangelo Buonarroti: Youldous Bellaaj, Aurora Calligaris, Leonardo Fonda, Gabriele Guerrisi, Sara-Damira Librimir, Francesca Lucarelli, Viola Masetti, Anna Lisa Mauro, Elija Modesti, Alfonso Polimeno, Letizia Scaramuzza, Antonio Scarcelli, Adriana Stanojević, Emma Vittori.

Gimnazija Nova Gorica: Zala Brecelj, Karolina Leban, Taja Pavlin.

Istituto Salesiano San Luigi Gorizia: Shala Ernis, Alijaj Besjan, Sinani Florent, Ali Usman, Ali Kashif, Hussain Ali, Ali Wajid, Arslan Arslan, Ali Hameed, Mohammad Abdullah, Bepari Shakil, Olluri Flamur, Muhammad Shawaiz Malik, Barry Ibrahima, Muhammad Arslan, Gashi Drilon, Ali Raza, Hoti Leutrim.

 

Regia: Gioele Peressini

 

Il progetto è stato realizzato nell'a.s. 2018/2019 grazie al sostegno della Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia e del Comune di Monfalcone.

 

Comune di Monfalconefvg 

 


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.